Come gestire i soldi con la regola 50-30-20

Come gestire i soldi? In questa miniguida ti spiegherò come gestire i soldi con la regola 50-30-20 in pochi e semplici passi. Immagina di avere una torta, divisa in tre parti: la prima è il 50% della torta, la seconda è il 30% della torta, la terza è il 20% della torta. 

1. La prima grande fetta, quella del 50% rappresenta ciò di cui hai bisogno

2. La seconda fetta, quella del 30% rappresenta ciò che desideri!

3. La terza fetta, quella del 20% rappresenta ciò che risparmiinvesti e debiti!

Questa torta è una schema molto semplificato che ti offre una modalità di gestione dei soldi che guadagni ogni mese. 

Come gestire i soldi con la regola 50-30-20

Il lavoro nobilita l’uomo, lo rende autonomo e in grado di prevedere alle esigenze del prossimo. Molte persone purtroppo non sanno gestire il guadagno che si può ottenere ogni mese con il duro lavoro, la maggior parte di queste spende tutti in poche settimane senza mettere da parte nulla. Questo accade per due motivi: il primoun po’ più filosofico riguarda al processo di cambiamento dell’uomo, il quale sta emergendo come essere egoista che desidera godere continuamente in una maniera immanente, il secondo è invece di carattere pratico, in quanto molti non sanno come gestire i proprio soldi e si fanno quasi governare da essi. In questa miniguida ti spiegherò come gestire i soldi con la regola 50-30-20, seguendo quindi una serie di percentuali. 

Immagina quindi di avere una torta, divisa in tre parti: la prima è il 50% della torta, la seconda è il 30% della torta, la terza è il 20% della torta. 

1. Nella prima grande fetta, quella del 50%, ovvero quello di cui hai bisogno possiamo includere: 

  • generi alimentari 
  • cose per la casa (elettrodomestici, etc)
  • per la salute (medicine, etc)
  • bollette (luce, gas, acqua)

NB: con bisogno, ci riferiamo a quelle cose senza le quali non potresti vivere

2. Nella seconda fetta, quella del 30%, ovvero quello che desideri, possiamo includere: 

  • shopping (scarpe, vestiti)
  • pasti fuori
  • hobbies

NB: bisogna distinguere bene cosa desideri e cosa di cui hai bisogno, perché a volte potresti confondere qualcosa che vuoi assolutamente quasi come un bisogno

3. Nella terza fetta, quella del 20%, ovvero quello che risparmi, possiamo includere: 

  • creare un fondo di emergenza (dai 6 ai 12 mesi)
  • debiti per l’università o qualsiasi altro debito 
  • fondo pensione o piano di accumulo 

NB: prima di crearti un fondo di emergenza potresti iniziare a crearti un fondo cuscinetto, che va dai 500 ai 100 euro.  

Questo è un ottimo modo per amministrare i propri soldi, avere un budget e vivere una vita serena. Ti consiglio di seguire queste indicazioni! 

Per un’ulteriore spiegazione ti consiglio di vedere il video YT di Leonardo Pinna riguardo all’argomento appena trattato.

Se ti è stato utile l’articolo, condividilo e lascia un commento!

Buona Navigazione con le MiniGuide di Internet!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *